Il Metodo

carrellinoOgni incontro prevede la presenza di almeno due Magicolieri che, singolarmente o in coppia, con un carrellino attrezzato, passano da ogni stanza degenza, differenziando l'intervento a seconda dell'età e dello stato psicofisico del bambino, mirando sempre a coinvolgere anche i familiari.

Dove siamo

Presso il Reparto di Pediatria dell'Ospedale Versilia Via Aurelia 335, cap. 55043, Lido di Camaiore - Lucca tel. 2584-6049767- due volte a settimana "clownterapia"

Presso l'Ospedale del Cuore - CNR, Fondazione Monasterio, Via Aurelia Sud, cap. 54100 Massa. - una volta  a settimana "clownterapia "

Presso la Casa Famiglia  S. Gemma  Via dei Bocchi  248  Capannori  (LU) - due volte  al mese ... "storie magiche di accompagnamento alla nanna"

Il Bambino e l'Ospedale

sabribimbaIl bambino che è ricoverato in ospedale si trova proiettato in un ambiente distante ed inconciliabile con i suoi bisogni e ritmi di vita. Tale situazione può accrescere vissuti di tristezza, disagio e tensione già indotti dalla malattia e dalle terapie alle quali è soggetto. Il nostro obiettivo principale è quello di promuovere lo slancio vitale, lo stupore, il buon umore e l'autostima, per prevenire o alleviare tensioni, sia nei bambini che nei familiari.

Instagram Gallery - Magicolieri

locandinaAl via le iscrizioni per il Corso di Formazine per "Clown di Corsia" secondo il metodo Magicoliere, Primo Livello.

 

A chi è rivolto:

A chiunque desideri acquisire strumenti e stili relazionaliper giocare con le persone, in contesti di disagio e non (strutture socio-sanitarie ma anche in feste in genere).

 

Durata:

40 ore suddivise in tre fine settimana (sabato e domenica)

 

Calendario Incontri:

28 - 29 Marzo 2015

16 - 17 Maggio 2015

13 - 14 Giugno 2015

 

Dove:

presso la sede operativa della Misericordia di Camaiore - via Bellosguardo angolo Via Mattatoio - Camaiopre (Lucca)

 

Termine Iscrizioni:

venerdì 20 marzo 2015

 

Info:

www.magicolieri.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

facebook: I Magicolieri

 

Costo euro 200 + 25 euro Iscrizione all'Associazione

tel. 3933089890

 

Scarica la Domanda per l'iscrizione al Corso di primo Livello

 

Per effettuare volontariato come Magicoliere è necessario frequentare entrambi i livelli previsti e, al termine del percorso formativo, dimostrare di possedere adeguate competenze tecniche e relazionali.  E' previsto un secondo livello articolato sempre in 3 week end intensivi nell'autunno 2015

 

 

Info Iscrizione e Programma del Corso.

 

 

Corso di formazione per clown di corsia

Metodo Magicoliere ®

OLTRE ED ALTRO IL CLOWN DI CORSIA

 

 

PRIMO LIVELLO

A CHI è RIVOLTO? → A chiunque desideri acquisire strumenti e stili relazionali per giocare con le persone, in contesti di disagio e non (strutture socio-sanitarie pubbliche e private, istituti di detenzione, interventi di tipo psicologico e pedagogico, case famiglia, missioni umanitarie, ma anche compleanni e feste in genere..).

DOVE → Presso la Misericordia di Camaiore Via Bellosguardo angolo via Mattatoio- Camaiore (LU).

DURATA → 40 ORE, suddivise in 3 weekend .

QUANDO28-29 Marzo (9e30-13e30; 14e30-18e30), 16-17 Maggio (Sabato dalle 13e30 alle 19e30; Domenica 9e30-13e30 e 14e30-16e30), 13-14 Giugno 2015 (Sabato dalle 13e30 alle 19e30; Domenica 9e30-12e30 e 13e30-16e30)

MODALITA' DI SVOLGIMENTO→ 40 ore ciascuno (suddivisi in 3 Week-end). Per

L'associazione di riserva la possibilità di far partecipare alle lezioni corso, in base agli argomenti trattati e alle iscrizioni ricevute, i propri volontari Magicolieri.

COSTO → Euro 200,00 + euro 25,00 iscrizione Associazione.

COME ISCRIVERSI → Compilare in ogni sua parte la domanda allegata sul sito ed inviare entro il termine fissato per venerdì 20 marzo 2015 tramite mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o immagina Whatsapp al 3933089890

MODALITA' DI PAGAMENTO → La quota di iscrizione al corso della somma di euro 50,00 dovrà essere versata entro tre giorni dalla comunicazione dell'accettazione ufficiale della domanda di iscrizione da parte dell’associazione, al termine delle iscrizioni.

MODALITA'→ Bonifico bancario intestato a I MAGICOLIERI A.P.S.

IBAN: IT 76 H 0103024600000001189955

Causale: Quota iscrizione corso Magicolieri 2015 - primo livello

Inviare la ricevuta a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o foto whatsapp al 393 3089890

Il saldo dovrà essere versato il primo giorno di lezione in contanti, presso la sede del corso.

Nel caso in cui l’allievo non partecipi alle lezioni previste, la quota di iscrizione ed il restante saldo, verranno trattenuti dall’Associazione I Magicolieri, fatta eccezione per comprovati e gravi motivi personali, che dovranno essere debitamente giustificati per iscritto.

 

POSTI A DISPOSIZIONE → 25 allievi. Nel caso le iscrizioni superassero tale numero, verrà stabilita una graduatoria in base all'ordine di iscrizione. L'associazione I Magicolieri si riserva la facoltà di effettuare colloqui individuali con tutti gli iscritti.

Il numero minimo per l’attivazione del corso è di 10 partecipanti.

TERMINE ISCRIZIONI → Venerdì 20 Marzo 2015

 

CERTIFICATO DI FREQUENZA → Al termine del corso, sarà rilasciato un certificato di frequenza, a condizione che gli allievi abbiano frequentato almeno il 70% delle ore complessive previste dall’intervento formativo, riscontrabili dal registro delle presenze.

Per effettuare volontariato come Magicoliere è necessario frequentare entrambi i livelli previsti e, al termine del percorso formativo, dimostrare di possedere adeguate competenze tecniche e relazionali.

PER INFORMAZIONIwww.magicolieri.org - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel: 393 3089890 - facebook: I Magicolieri

 

 

I Magicolieri

CHI SIAMO

I Magicolieri® sono professionisti delle relazioni umane (psicologi, tecnici qualificati di clownerie presso strutture sanitarie e socio-sanitarie, animatori qualificati, volontari esperti ed appropriatamente formati) che utilizzano la magia del gioco per garantire ai bambini ricoverati ed ai loro familiari spazi ed occasioni di benessere psicologico ed emotivo, agevolando il lavoro del personale medico ed infermieristico.

Il nostro servizio, nato nel 1998 nella Pediatria del'Ospedale Lucchesi a Pietrasanta, è attivo presso il reparto di Pediatria dell’Ospedale Versilia (LU), il Reparto di Cardiochirurgia Pediatrica dell’Ospedale del Cuore G. Pasquinucci di Massa, l’Istituto Residenziale per minori De Sortis a Viareggio. Inoltre organizziamo e partecipiamo a Missioni Umanitarie con l'obiettivo di regalare momenti di gioia e di stupore.

FINALITÀ DEL NOSTRO INTERVENTO IN REPARTO

La malattia ed il ricovero in Ospedale possono causare stress, disagio, preoccupazione e, talvolta, paura. Tali stati d'animo possono essere espressi nei modi più disparati, dal pianto all’apatia, da una continua diffidenza verso tutto e tutti, a manifestazioni improvvise e apparentemente ingiustificate di rabbia e aggressività. L'obiettivo è quello di promuovere lo slancio vitale, lo stupore, la gioia e l’autostima, migliorando la qualità della degenza dei bambini, dei ragazzi e dei loro familiari.

COME LAVORIAMO

Il nostro modo di relazionarci e di giocare si differenzia a seconda del contesto, dell’età e dello stato psicofisico delle persone ricoverate. Alla base del nostro intervento c’è un “ascolto” delle esigenze di ogni persona con cui giochiamo. In funzione della specifica situazione adattiamo il nostro modo di agire, che assume sempre sfumature diverse ed impiega tecniche mutuate dalla Psicologia, dalla Pedagogia, dal mondo della magia, della clownerie, dell'arte affabulatoria ed in generale da tutte quelle discipline artistiche che riescono a creare stupore e divertimento.

Gli strumenti di lavoro che utilizziamo sono originali ed esclusivi e sono frutto di una intensa ricerca e di una costante formazione.

 

IL CORSO

METODOLOGIA DELLE LEZIONI D’AULA

Il corso adotta una metodologia d’aula interattiva in cui l’allievo assume un ruolo attivo che implica la disponibilità a mettersi in gioco personalmente. La didattica prevede: parte teorica di psicologia Ospedaliera e dell'età evolutiva, esperienze di gruppo, esercizi e giochi che introdurranno i principi base del teatro comico, dell’arte circense e della clown-terapia, improntati a ricercare e valorizzare il proprio lato umoristico al servizio delle persone. Progressivamente verranno proposti e sperimentati tutta una serie di specifici strumenti di gioco, tipo tecniche di magia comica, giochi di prestigio, baloon-art, marionette, improvvisazioni comiche e ludiche, story-telling , baby games, musicoleria, prove di logica e suggestioni olfattive, tattili e visive. I vari giochi e tecniche verranno presentati, contestualizzati, motivati e spiegati dai singoli docenti al gruppo; in seguito i partecipanti, in un’ atmosfera di collaborazione e divertimento, avranno la possibilità di sperimentarli e apprenderli. Uno degli obiettivi del corso sarà la formazione del gruppo e per questo verranno proposti ripetutamente giochi di cooperazione e socializzazione, brainstorming e dibattiti tra allievi, così da promuovere processi psico-affettivi ed emozionali di crescita, confronto e rispetto reciproco. Tutti i docenti sono professionisti di settore abituati e competenti nello svolgere e condurre incontri coinvolgenti e stimolanti, valorizzando le risorse e le potenzialità dei singoli e del gruppo, divertendosi a mettersi in gioco per primi, pur mantenendo una indispensabile distinzione di ruolo

 

UNITA’ FORMATIVE

1) STRUTTURA, CONTESTO ED ELEMENTI DI PSICOLOGIA (primo livello)

Come ascoltare e relazionarsi con persone (in particolare bambini ed adolescenti) che vivono situazioni di disagio e sofferenza, in virtù della loro fase evolutiva, del contesto e del loro stato di salute ed equilibrio psico-fisico.

Acquisire conoscenze e strumenti per gestire eventuali vissuti di ansia ed inadeguatezza.

Come intervenire sul contesto con un approccio sistemico-relazionale.

 

2) METODO DEL MAGICOLIERE® (primo livello)

Apprendimento di specifiche ed originali tecniche di gioco, frutto di una intensa ricerca e di una costante formazione.

 

3) TECNICHE ARTISTICHE DI BASE: TEATRALI e COMICHE (primo livello)

Come sviluppare competenze per esplorare e sviluppare il proprio lato umoristico e teatrale, avvalendosi di esercizi strutturati e di improvvisazione.

 

 

1) STRUTTURA, CONTESTO ED ELEMENTI DI PSICOLOGIA

 

- L’approccio alla persona e la cura della relazione

Ti ascolto e mi adatto

Rispettare i tempi ed i modi delle singole persone

L'utilizzo del linguaggio analogico in una relazione di aiuto

Come creare le premesse per sviluppare un ambiente piacevole e coinvolgente

Come costruire relazioni significative attraverso lo stupore ed il divertimento

Si parte da ciò che c'è e si procede per gradi

Le diverse sfumature del nostro essere, per noi e per gli altri

I miei problemi aspettano fuori dalla porta

Deontologia del Magicoliere: rispetto, ascolto, motivazione, formazione, condivisione, riservatezza

 

-Metodologia e gestione

Apprendere tecniche specifiche al contesto

Impostazione di una sessione di gioco

Frequenza e durata degli incontri di gioco

La dinamica dell'incontro: inizio, svolgimento, conclusione

La cura e la delicatezza del principio e della chiusura

Giocare è mettersi in gioco

Stupire noi stessi per stupire gli altri, il coraggio di osare

Non si smette mai di imparare: il rischio di diventare un impiegato del gioco

L'arte dell'improvvisare: c'è sempre una risposta creativa

Psicologia e magia, obiettivo stupore

Il gioco che si adatta alla persona ed alla situazione

Oltre il gioco: l’affidabilità, la disponibilità, la positività, l’elasticità

Ogni situazione è diversa: giocare è uno spettacolo, ma uno spettacolo non è sempre spettacolare

 

- Gli obiettivi

Stare bene con noi stessi

Fare stare bene gli altri

La risata e la meraviglia, non sempre è l'obiettivo giusto

Ascoltare ed adattarsi

Sviluppare processi empatici

Creare delle interazioni magiche

 

2) METODO DEL MAGICOLIERE

 

Il burattino come personaggio mediatore (primo livello)

Marionetta e bambino ricoverato:

Le mille varianti creative nell’uso della marionetta

La marionetta e le diverse fasi evolutive.

Come la marionetta diviene personaggio mediatore: introduzione alla tecnica

Il personaggio mediatore e la malattia: potere catartico e abreativo della marionetta

La scelta del personaggio mediatore:

Una marionetta per amico: come il bambino racconta e fa amicizia con il pupazzo

Improvvisare con il personaggio mediatore: leggere la situazione e adattarsi ad essa

Clown augusto e clown bianco

Presentazione di marionette specifiche al contesto.

 

Giochi di prestigio (primo livello)

Principi sacri della nobile arte della magia: dalla misdirection alla giustificazione

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo

Come valorizzare la bellezza estetica dell’effetto magico e l’abilità nel proporlo.

L’arte affabulatoria nei giochi di magia.

Presentazione e sperimentazione di tecniche e giochi di prestigio: giochi con carte, fazzoletti, barattoli, palline, dadi, corde, monete

La magia impromptu: quando si riesce a meravigliare con le cose semplici

Giochi di prestigio e contesti di utilizzo.

La magia per il bambino e l’adolescente: accorgimenti e suggerimenti

 

Musicoleria (primo livello)

L’utilizzo dell’elemento sonoro e ritmico per promuovere serenità e benessere.

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo

La timbrica e la ritmica nel bambino.

Le varie fasi della tecnica: dall’ascolto della musica all’utilizzo attivo degli strumenti.

L’utilizzo della voce come cassa armonica di risonanza.

Gli strumenti musicali da impiegare in ospedale

Fasi di sviluppo e differenti modalità di impiego

I brani musicali da adottare in ospedale

Colori e musica: impiego di supporti psico-emozionali.

 

Baby-games (primo livello)

Presentazione e sperimentazione di giochi senso-motori per rispondere alle esigenze del bambino da pochi mesi fino a due anni: esperienze con palle, stoffe, barattoli e colori.

Le diverse fasi dei giochi sensomotori

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo

come scaricare le tensioni del ricovero attraverso il gioco

La partecipazione attiva del bambino e dei familiari: insieme si gioca

La musica come supporto al metodo

Accorgimenti e precauzioni per giocare in sicurezza.

 

Top – Secret (primo livello)

Quando e perché i bambini diventano maghi

Come mostrare ed insegnare giochi di magia

Tecniche e fasi evolutive

La sacca del mago

Presentazione ed apprendimento delle tecniche

 

Giochi con i palloncini (primo livello)

Il palloncino come dono

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo

Presentazione dei prodotti in commercio: consigli e suggerimenti

Come rendere assolutamente sicuro i giochi con i palloncini

Le sculture con i palloncini

andare al di là delle sculture

L’impiego dei palloncini nelle diverse fasce di età

I palloncini e le magie

I palloncini e i racconti

Clownerie con i palloncini.

 

Improvvisazioni ludiche (primo livello)

Creazione estemporanea di proposte ludiche più o meno strutturate in base alle diverse situazioni ed esigenze.

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

La professionalità nell’improvvisazione: uscire con stile da situazioni difficili

Quando può accadere di improvvisare e come comportarsi.

Tecniche e proposte di improvvisazione

Coinvolgere i parenti ed il personale sanitario.

 

Magia comica (primo livello)

La magia comica e lo story telling: il racconto umoristico costellato di magia

Non so ma ti credo: cullare il bambino e la famiglia nel mondo dell’illusione magica

Stupire con la magia

Adattabilità della tecnica alle diverse fasce di età.

Come rendere una magia divertente e incantevole.

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

 

Prove di logica (primo livello)

Come stuzzicare, coinvolgere e appassionare l’intera famiglia con stimolanti e geniali giochi di logica.

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

Perché e quali giochi di logica funzionano: un scelta accurata alla basa del successo

Ogni batteria ha il proprio contesto di utilizzo

Batteria di enigmi:

Batteria di indovinelli

Batteria di rompicapo: Batteria di rebus: suggestioni visive per promuovere la riflessione e l’impegno.

 

Scatola sensoriale (primo livello)

Il canale olfattivo, tattile, uditivo.

Un nuovo modo per giocare con i bambini: una scatola piena di sorprese.

Tecniche di gioco per bambini che presentano disabilità: problemi di vista, udito, cognitivi, deambulatori.

L’impiego del gioco nelle situazioni più gravi: il bambino in stato neuro-vegetativo.

Come personalizzare la scatola sensoriale

Scatola sensoriale e tecniche affabulatorie

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

 

Spunti comici (primo livello)

Come promuovere risate e buon umore attraverso il corpo, il linguaggio e strumenti medici.

Le gag umoristiche: scene e situazioni comiche che lasciano il segno

Ad-libs: riuscire ad improvvisare e scherzare con gli imprevisti

La mimica: l’utilizzo del corpo nel clown

La gestualità: il movimento delle braccia e delle mani nel clown

L’espressività verbale:

Supporti fotografici

La formula magica: come rendere degli intrecci di parole esileranti

Strumenti medici: quando anche una siringa o uno stetoscopio può far ridere

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

 

Tecniche di improvvisazione e story-telling (primo livello)

L’arte dell’inventare, raccontare, interpretare storie e racconti fantastici.

L’utilizzo del corpo, della voce e della gestualità

Storie e racconti da provare insieme: presentazioni di molteplici esempi e situazioni

Raccontare storie ad un gruppo di bambini o a un singolo bambino: differenze di modo e metodo.

Come creare comicità attraverso il racconto di storie.

Tecniche per coinvolgere il personale sanitario e i familiari.

Come arricchire un racconto fantastico con marionette, giochi di prestigio, elementi sonori.

Valenze psicologiche e pedagogiche del metodo.

 

3) Tecniche artistiche di base: comiche e teatrali

Come mettere a frutto le proprie conoscenze teatrali all’interno di un servizio Magicoliere.

Giochi e tecniche del teatro a servizio del sorriso.

Un itinerario teatrale: alla scoperta del clown che ognuno ha dentro di sé e delle proprie attitudini al comico.

I nostri limiti come potenzialità.

Il clown bianco e il clown augusto: diversi tipi di clown.

La follia e la poesia del clown.

Il clown: un’energia che scorre

Il gioco teatrale come stimolo all'espressività individuale e collettiva.

Il corpo e la voce come strumenti per riconoscersi comunicare, ri-giocare il proprio vissuto e scoprire il proprio immaginario.

sostienici

Sostienici

Grazie al vostro prezioso contributo, la nostra associazione è in grado di sostenere i servizi ed i progetti annuali.

E' possibile effettuare una donazione, attraverso un  bonifico bancario utilizzando queste coordinate:

IBAN: IT 76 H 01030 24600 000001 189955

intestato a "I Magicolieri"

sostienici

5x1000

Anche nel 2017 puoi destinare il 5 per mille dell'IRPEF a sostegno di organizzazioni non profit. Questa scelta non comporta una spesa per te essendo una quota d'imposta a cui lo Stato rinuncia. Se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per mille resterà allo Stato.

Come puoi donarci il tuo 5x1000   ... leggi le info

Corso di Formazione per Clown di corsia - 2017

locandinaA CHI è RIVOLTO? A chiunque desidera acquisire strumenti e stili relazionali per giopcare con le persone in contesti di disagio e sofferenza psico-emotiva, ma non solo (strutture socio-sanitarie pubbliche e private, istituti di detenzione, interventi di tipo psicologico e pedagogico, case famiglia, missioni umanitarie, ma anche compleanni e feste in genere, con i propri figli o nipoti, ecc). leggi tutte le info.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su 'Accetta i cookies', scorrendo questa pagina o cliccando qualunque sull' elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa